Francesco Perrupato: 'Euro Poker Million, un evento al top che ho visto crescere con onore'


"Un evento al top che ho visto crescere in tutti questi anni di collaborazioe con Euro Rounders. Per me è stato un onore aver contribuito con satelliti, players e organizzazione nelle sale live. L'Euro Poker Million (dal 15 al 39 luglio al Perla Resort di Nova Gorica con 1 milione di euro grt in palio, ndr) non me lo perdo per niente al mondo!". Francesco Perrupato è uno dei principali collaboratori di ER e ha fatto il punto della situazione a meno di due settimane dal lancio del torneo. Epm al centro di tutto, quindi? "E' uno dei tornei più importanti del panorama del poker live, un major del settore e che si sta affermando come il principale riferimento. E' un format molto allettante per i giocatori che sono attratti proprio per l'ambizione di arrivare a vincere questo torneo e concorrere a prize pool che partono da 1 milione di euro garantiti". Un evento che segui da tempo, come vorresti continuasse a crescere? "Sono oltre 5 anni che collaboro con Euro Rounders, ho visto crescere questi eventi e migliorare sempre con l'offerta di ottime strutture e format interessantissimi - prosegue Perrupato - effettivamente è davvero difficile mettere mano e migliorare un torneo che offre già così tanti plus". Andiamoli a vedere insieme, allora: "Un format di questo tipo non poteva che essere strutturato in questo modo e le due settimane sono utilissime: giochi, vai itm direttamente al Day3 ed è davvero comodo per tutte le esigenze. Poi c'è il bonus chip leader che attira molto anche i mieri players e, come ho sentito, per la prima settimana c'è grande attesa proprio per questa formula".

Poi Perrupato ci ferma e ci dice: "Forse una cosa la farei, abbassare il buy in perchè secondo me farebbe ancora più numeri. Ma l'Euro Poker Million ha questa formula e capisco anche la location e i limiti fisici di qualsiasi poker room. E per chi vuole spendere meno c'è sempre la prima settimana". Qual è il tuo percorso nel poker live? Parlaci un po' di quello che fai e dei players che hai visto crescere in questi anni: "Vengo dal Nero di Picche e ora sono a Modena e mi occupo anche di gioco online. Collaboro da tempo con Antony Angeloni e ormai seguo il poker a 360 gradi. Il gioco live è fondamentale e si sa che si prendono rischi per organizzare ma senza di esso il settore sarebbe in grave difficoltà. Io in questi anni ho apprezzato gente del calibro di Alessandro Scermino la cui fama, specie ultimamente, lo precede. Poi Stefano Colli e Christian Caliumi che ha vinto molto in carriera", conclude Francesco Perrupato.


28 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon