IPS Grand Final, Damir Ovčina è il campione 2019! Successo su 1.512 entries e sul podio azzurro Arie


Nova Gorica - Un player croato vince la Grand Final Italian Poker Sport al Perla Resort di Nova Gorica, in Slovenia. Un’estrema sintesi che dà l’idea dell’internazionalità dell’evento organizzato da EuroRounders all’interno del Christmas Festival che funziona e va avanti con un’altra settimana di grandi tornei tra Plo e high roller, oltre al Cash Game Festival.

Dopo undici giorni di qualificazioni a primeggiare sui 1.512 entries è Damir Ovčina, 36enne operatore turistico croato che si porta a casa una prima moneta da 85.000 euro, frutto dei suoi sforzi e del deal con il runner up, Silviero Arienzo, player azzurro e militare di carriera appassionatissimo di poker che si assicura 60.000 euro. “Ho giocato l’ultimo flight di sabato - confessa a fine torneo il player di Dubrovnik - e ho ‘sparato’ solo un bullet che è andato a segno consentendomi di fare un notevole Roi”. Da 450 euro a 85.000, mica male, in effetti.

Che giocatore sei? “Gioco molto più spesso live che online. Davanti al pc ci gioco pochissimo e preferisco i tornei dal vivo. Di solito gioco nelle location vicino casa e, comunque, qui al Perla Resort dove c’è un’ottima organizzazione live come EuroRounders e servizi di prima qualità. Di sicuro il prossimo torneo lo farò proprio qui per l’IPS di fine gennaio inizio febbraio (con in palio 500mila euro garantiti, ndr) dove tornerò per difendere questo titolo appena vinto”.

Cosa farai con questa bella somma che è il tuo best live cash? “No, non mi servono per andare in viaggio - scherza Damir su un nostro suggerimento di spesa - auto? Casa? Non saprei ancora di sicuro li utilizzerò per fare tante altre cose”. Con lui un gruppetto di amici. Ecco, subito una bella festa ci sta tutta.

Dopo l’accordo l’heads up dura pochissimo. Qualche mano e i due vanno ai resti, 66 per Arienzo contro QJ di Ovčina che domina 4 a 1 in chips l’avversario: board che regala una scala chiusa al turn dal winner che può esultare e chiudere un torneo lunghissimo e che ha messo in palio 512.000 euro compresi ticket per Euro HighRoller e per l’IPS di febbraio 2020.

Ma ripercorriamo dall’inizio il flow del final day che ripartiva da 12 left dopo un Day3 lunghissimo.

Questa la situazione di partenza:

BOVE ENRICO MARIA 11675000 51 3

GRELLA ENRICO 10500000 48 3

COLOMBA DANILO 8500000 48 1

PARIMBELLI ROBERTO ALESSANDRO 7850000 51 4

ARIENZO SILVERIO 6625000 48 5

GRIDELLA GIUSEPPE 6350000 51 2

TODOROV ZHIVKO 5925000 48 4

OVČINA DAMIR 5225000 51 6

BORTONE VINCENZO 4500000 51 5

YOSIFOV BORISLAV 4325000 48 2

HERMANN CHRISTIAN MARTIN 2350000 51 1

FULGINI FEDERICO 2175000 48 6

Perdiamo subito Borisov che era stato chip leader in uno dei flight e che forse meritava qualcosa in più vista la sua ottima condotta per tutto il torneo.

Ma il vero grande assente al final table è Enrico Maria Bove, player toscano che ripartiva da chip leader ma che ha perso tutto quello che poteva perdere pur mettendo le chips sempre più o meno “da sopra”. Ha perso JJ vs AJ e Asso, un colpo simile contro 10J e 10 sul board e poi full house over full house 33 vs 55. Delusissimo Enrico vista la sua ripartenza in pole position. Ha grandi qualità, era forse quello più dotato tecnicamente e anche con maggiore esperienza di tavoli finali importanti ma non è entrato al final table per dimostrarlo definitivamente.

Decimo Danilo Colomba che aveva fatto il diavolo a 4 alla fine del Day3 proprio contro Bove ed Enrico Grella per poi uscire ad un passo dal tavolo decisivo.

Sbolla il tavolo finale Christian Hermann e si va ad 8 left.

Non succede nulla per parecchio tempo e ben tre fold di Vincenzo Bortone, AQ-AQ-AK, sembrano allungare la storia di diverse ore.

Poi la svolta con Fulgini che deve mandare i resti ormai accorciatosi A10 vs AK su un board monotone a fiori ma che non cambia la situazione e manda sul rail il primo player degli 8 finalisti.

Una mano significativa è quella in cui Enrico Grella capisce che non sarà facile e che manda in cattedra Silviero Arienzo, player che ha sfoderato una grande prova sostenuto da una buona run. AQ per Grella contro QJ di Arienzo con un Asso sul flop e l’ex maresciallo che vede chiudere il trips runner runner sul board. Grella perde un po’ e vola Arienzo.

Perdiamo Torodov A7 offsuited contro gli Assi di Arienzo su un board 4-9-3-8-7.

Dinamica particolare per il bergamasco Roberto Parimbelli che manda tutto (non era la prima volta) da cutoff con A10 e Arienzo sbaglia action ed è costretto a mettere l’importo standard del mini raise che è comunque un call dell’all in. Bortone ha 77 e decide di passare salvando di fatto Arienzo che aveva messo con KQ e prende il K anche se Palimberti un 10 l’aveva visto comparire sul board.

Un altro spot da segnalare è quello che, stavolta, lancia Ovčina sempre ai danni di Enrico Grella che, continua a soffrire ma a riprendersi molto bene. 10J vs AA con una dinamica bvb. Apre i croato 800K e gioca Grella. Flop: 6J3, cbetta il winner 1,1 milioni e chiama Grella.

Turn: J e Grella vetta stavolta sul check dell’avversario per 2,2 milioni. Call del croato.

River: Asso, check Ovčina, all in Grella per 8,1 milioni e call ovviamente del croato che vola nel count.

Poi risale Enrico ancora a 5 left e si riporta a 11 milioni AK vs 1010 e board A2A24.

Si sblocca la situazione grazie a Vincenzo Bortone che ora trova il call AK vs AQ su un Gridella durissimo a morire merito anche del grande tifo da Bologna. Il board non cambia nulla ed è player out.

Si arrabbia Bortone che lascia il torneo in quarta piazza dopo l’ennesimo rifiuto di deal di Grella che, a sua volta, dovrà arrendersi sul gradino più basso del podio per un super premio da 40.000 euro.

Il resto è storia nota.

Il Payout del final day:

1. Damir Ovčina 85.000 euro

2. Silviero Arienzo 60.000

3. Enrico Grella 40.000

4. Vincenzo Bortone 27.000

5. Giuseppe Gridella 18.000

6. Roberto Parimbelli 13.000

7. Zhivko Todorov 9.000

8. Federico Fulgini 6.161

9. Christian Hermann 5.000

10. Danilo Colomba 4.200

11. Enrico Maria Bove 4.200

12. Yorislav Borisov 3.600


187 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon