top of page

ER e King’s presentano le date del 2022, Brunato: “Grandi novità in arrivo”





“Il lockdown e la ripartenza sono stati dei momenti difficili un po’ per tutti ma grazie ad Euro Rounders siamo riusciti ad offrire i più grandi tornei in Europa di questo periodo storico per il poker live. Per questo abbiamo deciso di allargare, prolungare e potenziare la nostra collaborazione per tutto il 2022 con sei tappe già fissate, nuovi format e nuove partnership in arrivo. E in più il settore sta vivendo una crescita costante e strutturale che ci farà offrire ai players eventi sempre più importanti!”. A poche ore ormai dal lancio dell’Euro Poker Million da 1 milione di euro garantito organizzato al King’s Resort Rozvadov proprio insieme ad Euro Rounders, è Federico Brunato, il poker director della room punto di riferimento d’Europa per il gioco live a fare il punto della situazione e a spiegarci i programmi futuri della casa da gioco ceca.

E andiamo subito a scoprirli, allora, i programmi dell’accoppiata vincente: “Avremo sei date nel 2022 con i format storici di Er che saranno riconfermati come l’Italian Poker Sport e l’Euro Poker Million con IPS che avrà una data speciale da 1 milione di euro garantito, la prima della sua storia - inizia a snocciolare Brunato, top manager italiano e ceco d’adozione - e in più abbiamo avviato una nuova collaborazione per sviluppare il brand del France Poker Festival sempre con Antony Angeloni e Lele Sgherza”.

Ma non è finita qui, c’è ancora qualcosa da svelare: “A breve potremmo ufficializzare un deal importantissimo con un brand di poker online di riferimento a livello internazionale che impreziosirà ancora di più la nostra collaborazione e l’offerta di gioco per i players, ma di più, adesso, non possiamo rivelare”.

Qualche data? “Il primo torneo sarà l’IPS dal 2 al 7 febbraio 2022, poi l’Euro Poker Million dal 21 al 28 marzo, più avanti sveleremo schedule, date ulteriori e altri dettagli ancora”.

Torniamo al presente, però, perché c’è un fine 2021 ancora pazzesco e tutto da giocare: “Non c’è un momento libero e la speranza è quella di poter continuare sempre di più così. In programma ci sono i tre tornei più importanti dell’anno in termini di presenze e di montepremi in palio. Per questo partiremo il primo novembre con l’Epm da 1 milione di euro la prossima settimana e poi, dal 19 novembre all’8 dicembre finalmente tornano le World Series of Poker Europe dove ci aspettiamo i top player mondiali che verranno a Rozvadov per giocarsi ulteriori punti per il Player of the Year. In classifica è messo bene Phil Hellmuth e, anche se ancora non ha confermato la sua presenza, siamo portati a credere che lo farà a breve e ci sarà con tantissimi top player mondiali. E appena finito il main Wsope ci trasferiamo a Praga, nel King’s della capitale ceca per un altro grande ritorno, quello dell’European Poker Tour!”. C’è poco da commentare, un programma magnifico.

E a livello di presenze la casa da gioco di Leon Tsoukernik è pronta ad accogliere migliaia di players da tutto il mondo: “A proposito, con Epm siamo già in overbooking nelle nostre strutture, a dire la verità quasi da due settimane Per il torneo, ovviamente c’è posto per tutti e ci si può iscrivere tranquillamente. E per trovare un alloggio consigliamo anche di guardare nelle strutture della zona con booking.com”.

La domanda nasce spontanea, diceva un esimio collega, avete in programma un aumento della ricettività? “I progetti ci sono, il via per l’iter di realizzazione di una nuova ala dell’hotel con un parcheggio riorganizzato e una nuova parte della poker arena pure ma non sappiamo quando sarà possibile iniziare e finire i lavori visto che ci sono molti nodi da sciogliere a livello tecnico e burocratico con le autorità locali”. Un’altra news pesante dal poker director.

Per quello che riguarda il Covid-19 anche in Repubblica Ceca si entra nella fase di “convivenza” col virus e al King’s e in tutte le strutture qualche regola è cambiata: “Sì, si giocherà col green pass e con tutte le casistiche già elencate in settimana. I casi stanno aumentando un po’ ma grazie ai vaccini dovremmo poter continuare a lavorare e offrire poker per i prossimi mesi. Intanto - annuncia Brunato - il nostro staff del poker nel giro di un paio di giorni sarà immunizzato al 100 percento e anche lo staff del casino è vicinissimo a questi dati. Come al solito siamo pronti a tutte le possibilità e, per adesso, si giocherà col certificato verde”.

L’augurio è che la crescita continui così, adesso: “Dal boom della riapertura che era quasi scontato, adesso i numeri ci dicono che si può continuare a crescere e che ci sarà un nuovo boom per il poker live e che questo sarà strutturale e non temporaneo o occasionale. L’offerta con Euro Rounders e l’arrivo di grossi partner internazionali a livello di poker online crescerà ma la domanda c’è e siamo molto fiduciosi per i prossimi mesi e un super avvio del 2022 con i nostri grandi format. E vi aspettiamo al King’s”, conclude Federico Brunato.




404 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page