EuroRounders che successo al King's col Balkan Poker Circuit! Garantito crashato 3 volte e mezzo!




Sono 2.509 le entries totali con un montepremi che si attesta sui 357.532 euro totali con 253 players che si stanno affrontando per il Day2 decisivo che eleggerà il campione di questo Balkan Poker Circuit organzizato con EuroRounders al King’s di Rozvadov, che segna la rinascita del gioco live dopo l’emergenza Covid-19. Se nella notte di sabato le proiezioni erano per un triple up del garantito che era stato annunciato i primi di giugno, c’ha pensato un Day1F Turbo pazzesco a smentire persino i più ottimisti: stamattina si sono presentati in 407 per provare a qualificarsi al Day2, moltiplicando per tre volte e mezzo la prize pool iniziale. Montepremi che era stato adeguato già dopo poche settimane a 200mila euro e che quindi viene quasi raddoppiato dai numeri finali.

Grande soddisfazione per il King’s di Rozvadov e per EuroRounders. La casa da gioco ceca e la società organizzatrice di eventi segnano un altro risultato storico e per certi versi inatteso dopo la tremenda situazione che aveva colpito l’Europa.

Tutto sembra essere tornato come prima e ora sotto con il fitto programma del King’s Resort che culminerà sempre con EuroRounders a fine agosto con mezzo milione di euro garantito sul piatto per il grande ritorno dell’IPS, Italian Poker Sport.

Escluso il flight turbo di stamane, le entries erano 2.160 con il ceco Tararingapat al comando con quasi 1,3 milioni di gettoni. Ben 44 i players flaggati “Italy” che si sono qualificati cui vanno aggiunti quelli del Day1F Turbo, appunto.

Qualche nome? Tiziano Bertella con 594mila gettoni, Andrea Falcone con 593mila chips, Alex Longobardi per 569mila chips, Andrea Cacciapuoti con 553mila gettoni, Gianluca Cammarata con 503mila chips, Gianpaolo Schiraldi a 474mila, Lelio Ferrante con 457mila chips, Gianni Guidi a quota 436mila, Domenico Ficarra a 428mila, Francesco Russo a 427mila gettoni. E poi ancora Giovanni Colombo, Biagio Oliva Roberto Lolli, Mario Ripepi, Marco Leigheb, Edoardo Mancino, Tiziano Di Romualdo, Luigi Percossi, Nicola Celiberti, Paolo Carpi, Pasquale Neto, Pasquale Braco un po’ short e a chiudere il fanalino di coda Fabrizio Cuocci.




147 visualizzazioni
  • Facebook Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon