top of page

🇮🇹Marcello Miniucchi: ’Struttura valida e bilanciata, allo ❤️ Skill Poker Master ci sarò'


“La vicinanza di San Marino, la struttura di gioco e Mello tra gli organizzatori mi porteranno volentieri a giocare sabato lo Skill Poker Master”. “Cavendramin”, Marcello Miniucchi, uno dei player più completi e stimati del poker nazionale e internazionale e dagli anni del boom del settore, sarà all’evento del debutto di Poker Skill Events, il main event da 500.000 euro Gtd in programma dal 14 al 18 di settembre alla Giochi del Titano.


Per lui un po’ di relax dopo il lunghissimo festival di Barcellona e la ripresa proprio con Spm: “Non avevo notato questo evento che ho scoperto tramite voi. Alla fine, ho deciso di ricavare un po’ di tempo il prossimo weekend per giocare un Day1 almeno e qualche bullet - spiega Miniucchi - la struttura mi sembra valida per essere un 500mila euro e combina bene il rapporto tra garantito e buy in e sappiamo tutti che non è semplice. Si parte molto deep, ho notato, ma mi sembra che la struttura regga sempre molto bene”.


Poi ci sono altre due buone ragioni per prendersi una sedia a questo evento: “Senza temere sviolinate sono onesto e diretto: quando c’è il Mello di mezzo (Marco Meloni che insieme a Maurizio Giuseppucci e Lele Sgherza ha dato vita a Poker Skill Events, Ndr) è una garanzia di serietà e di cose fatte bene. Sta nel poker da più di 10 anni ed ha uno dei club più importanti d’Italia. Ovviamente tutta l’organizzazione è di primissimo livello. In più la vicinanza per me con San Marino è un plus che sposta sicuramente molto e che mi spinge a partecipare”.


Dicevamo di Barcellona: “Non è andata benissimo, anzi. Ma il saldo finale non mi disturba eccessivamente visto che venivo da un periodo molto positivo nelle mie varie attività live e l’avevo messa in preventivo anche se volevo vincere, ovvio - prosegue Marcello - ho giocato il main da 5.300 euro, 9 bullet del main Estrellas e non sono riuscito a qualificarmi al Day2. Così come al Mystery Bounty e al main Second chance da 2.700 euro di buy in. È andata male anche in tutti i Pot Limit Omaha. Non ho giocato gli high roller “high” e i 500 euro di buy in ma per il resto lo swing è stato importante”.


Swing positivo nel cash game, swing negativo negli mtt live: quando si combineranno le due curve sarà devastante? “Lo so che nei poker tournament dal vivo la varianza è più importante ma anche la trasferta di Velden non è andata benissimo. Ma, ripeto, ci sta, e soprattutto ho disdegnato il cash game per fare spazio agli mtt e bisogna essere pronti a subire la statistica negativa. Sono comunque convinto che alla fine arriverò anche in questi eventi festival live”. Come capita spesso in realtà.


Il progetto Poker Skill Events vuole progredire e curare gli aspetti fondamentali per un player in un torneo dal vivo: qual è l’opinione di Marcello Miniucchi, cosa non dovrebbe mai mancare in un evento live? “È fondamentale pianificare la struttura del torneo - spiega Cavendramin - ma anche lo schedule è fondamentale. Ad esempio inserire una serie di side event interessanti potrebbe portare più recreational player a giocare e ad aumentare il field. Anche qualche variante, un Pot Limit Omaha può attirare player. Tornei da 550-770 euro potrebbero tranquillamente raccogliere un centinaio di iscritti e diffondere il gioco ancora di più”.


Quindi il poker live può crescere ancora di più? “Secondo me sì, c’è grande voglia adesso di vedersi, di incontrarsi, di giocare ed è una cosa bellissima che aiuterà il poker ad uscire dalla sua nicchia e ad espandersi ancora di più. Se i player conoscono il gioco se ne innamorano e anche per le varianti potrebbe essere la stessa cosa ma bisogna essere più audaci e inserirli nei programmi”. Parola di Cavendramin.


L’agenda futura cosa prevede? “Sarò impegnato nel poker live con Enrico Mosca e sarò di sicuro all’Ept di Praga. Per altri eventi sto ancora valutando”, ha concluso.


117 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page