top of page

Claudio Cannavà è il nuovo Re Mida del Poker, vince la tappa dei record su 727 iscritti



Squillano le trombe a Nova Gorica, è stato incoronato alle 1:30 del 22 Febbraio 2022 il nuovo Re del Poker: è Claudio Cannavà. Da 9 anni 🤴Remida Deep incorona il Re del Poker qui al 🇸🇮 Perla Resort di Nova Gorica, ma prima di oggi non era mai stato raggiunto questo risultato. Un nuovo 🏵 Record che sigla e certifica un patto di fiducia tra ♣️ Euro Rounders e tutti i giocatori che hanno da sempre creduto nelle aspettative promesse dei nostri montepremi. 727 le entries totali al main event Remida Deep, in palio erano previsti €200.000 ma il montepremi è salito fino a raggiungere quota €215.150.


Andiamo a ripercorrere insieme i momenti salienti di questa tappa:

Day2A

Alla prima chance di qualificazione, erano 50 left pronti a ripartire al Day2A con Luigi Serafin chipleader. Sono stati giocati poco più di 6 livelli che hanno determinato un nuovo chipleader: Emanuele Martusciello, ha fatto parlare di lui appena ieri grazie al terzo posto da chipleader conquistato al Day1C. Lo stack che ha portato al Final Day lunedì alle ore 13.00 equivale quasi 3 volte l’average. Il personal trainer ischitano ci ha raccontato che, in tempi remoti, ha giocato a poker da professionista e che oggi si è sentito “in forma” come i vecchi tempi. Con 1.634.000 chips era al comando parziale, seguito da Janez Osredkar e Andrea Campi. Superarono il Day2A anche Davide Cojaniz, Claudio Cannava, Gammino Michele. Li rivedremo poi tutti al Day3.


Day2B

Alla seconda chance di qualificazione, cioè il Day2B, sono stati 727 le entries totali al main event Remida Deep, in palio erano previsti €200.000 ma il montepremi è salito fino a raggiungere quota €215.150 archiviando nelle pagine di ER un altro grande successo nonostante le difficoltà dell’emergenza sanitaria Covid-19.

Gli ultimi due flights di Sabato 19 Febbraio hanno registrato 335 entries per un totale di 112 left qualificati al Day2B. Saranno poi 112 left in piedi sul proscenio in attesa del passo avanti che li porterà al palcoscenico del Day3 dove, ricordiamo, accedevano già tutti a premio. In vetta a tutti c’era 🇮🇹 Maurizio Migliorini con 620.000 gettoni. Anche Antonino Calabrò imbustò bene, con 606.000 chips portandosi in seconda piazza, mentre in terza posizione è stato Starace Massimiliano ad aggiudicarsi la medaglia di bronzo con 517.000 chips.


Final Day

Davanti a tutti partirà Nicolaj D’Antoni con uno stack di 1.924.000 gettoni imponendosi davanti ad Emanuele Martusciello che si è qualificato al final day con 1.634.000 grazie alla prestazione di venerdì al Day2A. D’Antonj ha fatto faville, rientra sicuramente come protagonista al secondo step, prima batte gli assi di Scermino con coppia di J facendo tris al flop e alla fine lo abbiamo visto buttar fuori Antonello Perrini che non può nulla con la sua coppia di J contro gli assi del chipleader incontrastato. Lo seguono Emanuele Martusciello e Pacini Ermanno staccato di 200k gettoni.



Bubble Man

L’uomo bolla è stato Antonello Perrini, il poker non fa sconti e uscire con una monster hand è uno dei peggiori modi per trovarsi, nelle fasi che contano, a fare i conti anche con la fortuna. Soprattutto quando prima di uscire in bolla, assisti all’in per 8k chips con 2-3o del rumeno Liviu Todericiu vs QQ di Giovanni Russo e vedi raddoppiare rigorosamente lo short stack grazie al full house! Peccato, ma bravo Antonello! Dopo “una vita da short” non ha potuto nulla contro quella mano scritta!



Il Final Table

A 11 left, quando Merlin Federico rimasto corto viene chiamato da Blagojevic Rojko con JJ, il board regala il terzo J allo sloveno ed è tavolo finale!

Di seguito i nomi dei 10 finalisti:

1.MICHELOTTO ANDREA 1.900.000

2.NIKI PRELA 11.410.000

3.SIMONE MAGLIANELLA 3.475.000

4.BLAGOJEVIC RAJKO 2.315.000

5.CVIJANOVIC OZREN 2.315.000

6.GIULIO DI SALVO 6.675.000

7.ERMANNO PACINI 4.445.000

8.VITO ROMA 1.980.000

9.CLAUDIO CANNAVA 3.475.000

10.OSREDKAR JANEZ 8.105.000


*Ricordiamo che il conteggio delle chips ha un valore ufficioso e deriva da dichiarazione verbale dei giocatori

ore 20:30 21-02-2022

Si gioca la fine del 26° livello 60k/120k/120k al final table e poco prima di andare in break per 30 minuti. Il primo sit open dopo due mani di gioco è Andrea Michelotto che partiva da superiore con AQo contro KQ di Rajko (foto) che riesce a chiudere tris di kappa al river. Out in 9a posizione!

ore 21:49 21-02-22

Livello 28 80k/160k/160k ancora Niki Prela è stato ad eliminare l'ennesimo player, in questo caso si tratta di Ermanno Pacini: la sua doppia non può nulla contro l'ennesimo tris di Prela che, rimasto con 3 milioni per un colpo perso contro Di Salvo, si riporta a quota 7.300.000


ore 21:59 21-02-22

Passano pochi minuti e di nuovo il protagonista di questo final day, Niki Prela, butta fuori anche Cvijanovic Ozren: A7 vs AT. (foto)

ore 22:06 21-02-22

Ancora un all in al final table del Remida Deep, ma questa volta coinvolge Osredkar Janez e Guido Roma che ci lascia in settima posizione: rimasto corto decide di pushare da sb con A5o però trova il bb con AJ. Out!


ore 23:48 21-02-22

Dopo quasi 2h di gioco e una fase apatica dei 6 protagonisti, arriva il classico flip che vede coinvolti Osredkar Janez e Claudio Cannavà: AK vs QQ e l'italiano vince il classico dei flip portandosi in vetta al chipcount. Il gioco prosegue al 25° lvl 125K/250K/250K per i 5 finalisti che non hanno nessuna intenzione di mollare. Janez out in 6a posizione.

ore 00:29 22-02-2022

Al 29° lvl uno scatenato Claudio Cannavà manda a casa Giulio Di Salvo, rimasto corto quest ultimo, decide di giocarsi 4.500.000 da utg pre e Cannavà non può che snappare da sb con AQo

ore 00:40 22-02-22

Un rampante Claudio Cannavà entra in azione, dopo averlo visto in un Day2B giocato sottotono perchè sottostack, oggi è netta rivincita. Ha appena eliminato Blagojevic Rajko in guerra di blinds e dopo un board che regala doppia all'italiano, il serbo decide di giocarle tutte sperando in una carta di cuori che gli avrebbe permesso di raddoppiare. Invece non gli regala la gioia, oltre a quel del 4° posto che vale €13.000.


ore 00:50 22-02-22

Remida Deep: Giunti a 3 left players e al raggiungimento del 30° lvl 150k/300k/300k avg. 14.540.000, Claudio Cannavà, Simone Maglianella e Niki Prela accordano un deal per icm che automaticamente dichiara Cannavà vincitore della tappa dei record di Remida Deep!

Il vincitore

Squillano le trombe a Nova Gorica, il nuovo Re del Poker è Claudio Cannava, questo il payout del podio:

CLAUDIO CANNAVÀ €30.000

SIMONE MAGLIANELLA €25.000

NIKI PRELA €20.000


RingraziandoVi per averci seguiti in questi giorni tramite il nostro blog che ci ha impegnati nel raccontarvi tutte le emozioni del 🤴Remida Deep, Vi diamo appuntamento ai prossimi eventi powered by ♣️ EuroRounders.



742 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti

Comments

Rated 0 out of 5 stars.
No ratings yet

Add a rating
bottom of page