top of page

🎙Road to IPO, Carlo Andreini: "Nessuna ansia da prestazione, ma un 🇮🇹 IPO non si vince a caso"



Quarto appuntamento sulla nostra "Road to 🇮🇹 IPO"; la serie di interviste ai personaggi dell'organizzatore e dei giocatori che, per la loro influenza o i loro risultati, hanno forgiato la storia di questo sacro brand del poker italiano e ormai a pieno diritto europeo. Ai nostri microfoni è il turno di Carlo Andreini, il quarantatrenne antiquario toscano che, un anno fa, ha sconfitto il field dei record, vincendo l'edizione di 🇮🇹 IPO che, a Sanremo nel maggio 2022, ha registrato il suo apogeo con 3767 iscritti.


E.R.: Carlo Andreini, un nome che non sarà dimenticato: un nome scolpito nella 🪨 roccia insieme ai record dell'Italian Poker Open. Qual è il percorso che ti ha portato a questo 🏁 traguardo? Come si vince un 🇮🇹 IPO o meglio, come ha fatto Carlo a vincerlo?


C.A.: Mi sono presentato al casinò di Samremo davvero confidence per giocare uno degli ultimi ✈️ flight, se non ricordo male quello del venerdì sera. Un day1, devo ammetterlo, molto semplice, dove mi è bastato giocare tight-aggressive. Un sabato altrettanto sereno mi da accesso al terzo giorno: la sorte a questo punto ha iniziato ad aiutarmi perché ho vinto tutti i flip che si sono presentatati, d'altro canto nessuno di questi era un colpo da "dentro o fuori". Così ho accumulato davvero tante chips, tante che a 20 left ero già chipleader in maniera indiscutibile. Un day4 giocato in 14 mi ha invece visto protagonista di un'altalena, dato che perdere subito alcuni brutti colpi mi ha fatto approdare al Final Table con soli 25 blinds: non sono certo, ma probabilmente come fanalino di coda del count. Tanta ⚠️ attenzione, molta cura nella 📊 gestione dello stack, conoscenza dei range e un pizzico di 🍀 fortuna mi hanno consentito di restare a galla vincendo quei colpi di sopravvivenza mentre il tavolo iniziava a spopolarsi. Il famoso colpo A7/A9 dove pesco il 7 è stato poi la svolta. In quel momento ho pensato che fosse il mio torneo. La mano con Tocci, che poi chiuderà terzo, in cui mi raddoppia ancora pagando al massimo i miei assi, mi dà la certezza di poter giocare l'HU con Federico. Il resto è storia.


⤵️ Segue



E.R.: Cos'hai fatto appena incoronato vincitore? Quanto hai portato a Lucca di quel meraviglioso prizepool di oltre 2️⃣ due milioni di euro? Quali soddisfazioni ti sei potuto permettere? Come questa vittoria ha cambiato la tua vita?


C.A.: Dopo la serie di deal avvenuti durante le varie fasi del Final Table, ho incassato €240.000. Il torneo si è concluso intorno alle 🕔 5 del mattino, per cui la prima cosa che ho fatto con i due amici che mi hanno aspettato sino al termine, è stata fiondarmi in 🚘 macchina per tornare a casa. Ero stanchissimo; ci ho messo giorni per riprendermi dall'impresa e per rispondere a tutti i messaggi di congratulazioni che mi sono arrivati. La mia vita non è cambiata affatto, ho il mio lavoro e la mia 👨‍👩‍👦 famiglia: non ho mai avuto velleità professionistiche. Ho saldato le rate dell'automobile, fatto qualche 🏝 vacanza, ma nessun colpo di matto. Questa la fortuna di vincere un 🇮🇹 IPO a quarant'anni, quando si ha già la testa sulle spalle. Se lo avessi vinto prima non so come avrei gestito la mia vita. Fortunatamente l'ho vinto ora. Aggiungo di più: prima non avrei potuto vincerlo: lo studio della tecnica, l'esperienza, la serenità economica sono tutte cose raggiunte nel tempo e sono gli ingredienti per la vittoria: un 🇮🇹 IPO non si vince per caso.


E.R.: E' fantastico intervistarti Carlo, perché davvero offri risposte complete e se durante il racconto fai sorgere nuovi quesiti, proseguendo nel discorso principale rispondi anche a quest'ultimi prima che ti vengano posti. Credo che i lettori del Blog di ♣️ Euro Rounders rimarranno entusiasti da questa lettura.

Ora ci aspetta ancora Sanremo e ancora 🇮🇹 IPO un Milione garantito. Mi hai detto che ci sarai. Sei teso per il fatto di doverti presentare da campione in carica a difendere il titolo? Hai già studiato la strategia per l'evento? E infine la domanda che abbiamo posto a tutti: cosa ti aspetti da questa edizione?


C.A.: Non ho un piano dettagliato, so che giocherò uno dei primi giorni preliminari, martedì o forse mercoledì. Sia in caso positivo che negativo tornerò a casa e se occorrerà ritornerò a Sanremo nel weekend. Ecco forse il piano sta proprio nel conciliare il torneo con il lavoro. Non mi presento da spaccone, da "faccio back to back", niente di tutto questo. Mi presento col mio gioco e la serenità che può andare in qualunque modo, ma che comunque ho dei grandi vantaggi: il Fied di IPO, in quanto immenso, ha giocatori di ogni calibro e io mi piazzo oggettivamente sopra la media. Nessuna ansia da prestazione insomma. Mi aspetto un'affluenza massiccia, quindi un'organizzazione adeguata. Ho letto e sentito dire che Anfossi e l'intero Casinò si stanno preparati alla grande. Nessuna sorpresa credo, sarà un IPO bellissimo come tutti gli altri e con altissima partecipazione come sempre.


E.R.: Salutandoti e ringraziandoti ti chiedo cos'hai nel 📅 calendario...qualche altro evento pokeristico all'orizzonte?


C.A.: Se mi fossi potuto organizzare per tempo avrei voluto fare qualche side a Montecarlo. Sarà per un'altra volta. Forse Barcellona ad Agosto. Difficile mettere in agenda il poker, intanto ho fissato le mie vacanze in Sardegna




 

📲 App ♣Euro Rounders:

iOS 🍎 https://apps.apple.com/it/app/euro-rounders/id1598114075

Android 🤖 https://play.google.com/store/apps/details?id=com.eurorounders&gl=IT


Arriva su Messenger il canale ♣️ Euro Rounders che vi permetterà di ricevere esclusive 🎁promozioni, 💝 regali e ℹ️ info sui nostri eventi: https://m.me/eurorounders.poker?ref=w17848748


🟢 Unisciti alla Community WhatsApp di ♣Euro Rounders per non perderti tutte le novità del calendario eventi poker live: https://chat.whatsapp.com/LyaMnSanFhVLXeP0io4jHc


♣️ Euro Rounders, for poker lovers

 









223 visualizzazioni0 commenti

Post correlati

Mostra tutti
bottom of page