Banner_festival.gif

Filippo Maran: ‘Per il Palace Club di Vicenza la prima volta a Rozvadov e vogliamo vincere!’

September 16, 2019

 

​“Vogliamo strappare il primo risultato importante ad un torneo di Euro Rounders dopo 7 anni di collaborazione nel poker live. E quale occasione migliore per noi l’Italian Poker Sport di Rozvadov dal 6 all’11 novembre? Ci proveremo con furore dal Veneto”. A parlare è Filippo Maran, punto di riferimento del Palace Club Vicenza che collabora da anni con Euro Rounders “con tutti gli eventi Ips, Epm e i format precedenti che hanno fatto la storia del poker live”.

E si sta lavorando tantissimo, sia dal club che da tutta la Regione: “Come detto siamo carichissimi per Rozvadov, è una super occasione - prosegue Maran - non ci siamo mai stati e per noi sarà un’occasione ancora più speciale in una location così importante e numero uno del Texas Hold’em a livello internazionale. Per l’occasione, quindi, organizziamo un satellite ufficiale con 6 pacchetti compresivi di buy in dell’evento (250 euro per mezzo milione garantito, ndr) e di spese di trasferta nel nostro club ma saranno tantissimi i sat in circolazione e arriveranno tanti giocatori da tutto il Veneto. L’appuntamento, comunque, è fissato per domenica 20 ottobre dalle 17 per 65 euro di buy in, una grande occasione”. 

Il Palace fa parte di Dna Poker Evolution, movimento che raggruppa altre room live e che contribuirà di sicuro a fare altri satelliti: come sta il poker live da quelle parti? “Dal mio punto di vista credo che nel 2019 sia proprio in ascesa - analizza Maran - nel 2018 c’era stato un po’ di stallo con tornei garantiti a bassa prize pool e low buy in. Adesso mi sembra si stia crescendo. Ovviamente il casinò la fa da padrone negli mtt come l’Ips di cui stavamo parlando e che hanno un buy in basso 250 euro per mezzo milione di euro. Costi bassi, ottimo garantito e struttura di gioco ottima: in sette anni di collaborazione nessuno si è mai lamentato della struttura, infatti”. 

Tante le innovazioni di Euro Rounders nel corso del 2019 e degli ultimi mesi. Ad esempio c’è il bonus  chip leader: “Penso sia una modalità assai decisiva e apprezzata dai giocatori. Pensate a chi fa una deep run nel Day1 e può subito sperare di vincere qualcosa o comunque di partecipare ad un bonus. E’ davvero una grande idea”. 

Come va il field veneto? C’è qualità oltre ai numeri che sembrano ottimi? “Beh possiamo vantare uno dei migliori grinder online della storia del poker italiano, Christian ‘Ninetto1989’ Nuvola che poi, col calo del poker online, ha dovuto un po’ allontanarsi dalla nostra realtà. Speriamo piuttosto di imporci in quel di Rozvadov, proprio all’Ips e far vedere quanto valgono i nostri players”. 

C’è qualche suggerimento che vorreste dare ad Euro Rounders per il vostro rapporto di lavoro? “No, non ho granché da dire al riguardo - spiega Maran - l’organizzazione fa sempre molto per noi. Abbiamo tanto supporto sia per le emergenze sia per aiutarci nello sviluppo. Forse, legge permettendo, mi piacerebbe brandizzare il mio club con i colori e il materiale di Er. Ci legherebbe ancora di più e mi farebbe assai piacere”, conclude. 

 

Please reload

Featured Posts

Maria Lampropulos: "All'IPS tra Wsope e Bahamas, un torneo meraviglioso"

November 13, 2019

1/3
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive