Banner_festival.gif

IPS ormai è sinonimo di record: dai numeri del King's all'obiettivo febbraio 2020. Al via il Christmas Festival!

December 4, 2019

 

Obiettivo record, da dicembre 2019 a febbraio 2020. EuroRounders si prepara ad accogliere la Grand Final IPS, Italian Poker Sport, ormai appuntamento fisso prima delle festività natalizie e che, in questa edizione 2019, si allunga sia prima che dopo diventando un vero e proprio Christmas Festival, appunto. Dal 3 al 22 dicembre si gioca una prize pool da mezzo milione di euro garantito overall, di cui 350.000 solo per la finalissima, appunto.

Ma volevamo parlare di record. Sì perché, nel mese di novembre, al King's Resort di Rozvadov, in Repubblica Ceca, l'Italian Poker Sport, è stato centrato il record di entries che è ora fissato a 2.740. Risultato top sia per le tappe classiche che per il poker live italiano nella meravigliosa location del King's Rozvadov. Nonostante il buy in inferiore in quel del King's e che ritorna, invece, sulla consueta size da 350 euro in quel del Perla Resort, EuroRounders è ambiziosa come sempre, e dopo la Grand Final 2019 butta “la palla in avanti”, obiettivo febbraio 2020. Come? Semplice, il 5 percento di tutti i montepremi garantiti verranno offerti ai players in forma di ticket per la prima tappa di febbraio 2020 di IPS al Perla Resort. E' quella la data in cui l'organizzazione vuole centrare il super record per un torneo che sta diventando sempre di più il brand low buy in più importante d'Italia e a livello internazionale per field e location dove continua a macinare risultati in tutta Europa.

Sarà una base importantissima per un evento che aprirà l'anno pokeristico di EuroRounders per un altro anno che si preannuncia interessantissimo.

Dall'organizzazione si lasciano scappare “sviluppi futuri che sembrano voler regalare grandi sorprese”. Forse arriveranno annunci già nel Christmas Festival come se fossero ideali pacchi regalo di Natale, appunto? Intanto concentriamoci su un'edizione numero 42 per un evento dalla longevità importante che continua a rinnovarsi e a cambiare pelle. La prova “europea” di Rozvadov è stata l'ennesima consacrazione di un torneo nato da qualche tavolo nella Giochi del Titano della Repubblica di San Marino ed è poi piano piano cresciuto fino a diventare uno dei brand di poker live più importati a livello comunitario.

E stavolta si vuole ripartire subito fortissimo a febbraio 2020 visto che, per stavolta, l'evento finale mette in palio i ticket per la prima tappa del nuovo anno. Un segnale chiaro che, in quella tappa, si vuole lasciare un segno importante. Magari con un altro festival e con un main event che vuole lasciare il segno in maniera indelebile nella storia del poker dal vivo.

 

 

 

Please reload

Featured Posts

Maria Lampropulos: "All'IPS tra Wsope e Bahamas, un torneo meraviglioso"

November 13, 2019

1/3
Please reload

Recent Posts
Please reload

Archive